Menu Chiudi

Estate 2021 – Comunicato alle famiglie

Meda, 13 aprile 2021 

Carissimi genitori, quest’anno pastorale, ancora segnato dalla presenza del Covid, è oramai ben oltre la sua metà. In questi mesi abbiamo cercato di fare tutto il possibile per garantire la continuazione dei percorsi formativi ed educativi per i nostri ragazzi. Per i ragazzi dell’Iniziazione Cristiana si è scelto, pur con qualche periodo di maggiori libertà, di iniziare e proseguire con la modalità online; per i preadolescenti e gli adolescenti si è cercato di fare incontri in presenza, in base alle possibilità legate ai colori delle varie “zone”. Per tutti abbiamo mantenuto la proposta di incontri di preghiera, soprattutto nei momenti forti (Avvento e Quaresima), per ricordarci sempre la decisività dell’incontro “dal vivo” con il Signore Gesù e la Comunità attraverso le celebrazioni liturgiche e la celebrazione dei Sacramenti. 

È inevitabile che ora il nostro pensiero inizi ad essere proiettato verso il periodo estivo, da sempre periodo “caldo”, non solo per il clima, ma soprattutto per le tradizionali iniziative dell’Oratorio Estivo e delle vacanze comunitarie. 

L’esperienza dello scorso anno è stata positiva ben oltre ogni previsione: innanzitutto abbiamo riscontrato la presenza di numerosi volontari, adulti, giovani e animatori, che ci hanno permesso di proporre quattro settimane di oratorio estivo. Abbiamo riscontrato la fiducia di numerose famiglie che ci hanno affidato i propri figli, pur tra le incertezze della scorsa estate. Abbiamo condiviso la voglia di ricominciare dopo i mesi di lockdown, la sospensione delle lezioni in presenza e dei cammini educativi della comunità cristiana. 

Quest’anno riscontriamo la stessa voglia “di normalità”, che sempre con maggiore forza genitori e ragazzi invocano. Per questo motivo non ci tireremo indietro nella proposta dell’Oratorio Estivo. Abbiamo individuato come “finestra” possibile per questa attività, le settimane tra il 14 giugno e il 23 luglio. 

Per ora non possiamo dire molto – anzi praticamente nulla – sulle modalità organizzative. La FOM non ha ancora elementi concreti rispetto ai protocolli per il contenimento del COVID. Sicuramente non si farà meno dello scorso anno. Male che vada ripeteremo l’esperienza di Summerlife, con le medesime modalità organizzative. Nella speranza che le “maglie” siano un po’ più larghe, con qualche margine in più di manovra, soprattutto rispetto alla suddivisione in gruppi e la supervisione da parte di maggiorenni. 

Sicuramente avremo bisogno del contributo di tanti: animatori, giovani e adulti, per l’organizzazione e la conduzione della proposta; speriamo che la fatica di questi mesi e la difficoltà del vivere relazioni a distanza, risveglino in noi il desiderio di metterci in gioco per la comunità, il gusto di ritrovare spazi reali e gratuiti di relazioni, l’impegno nella decisiva sfida educativa delle nuove generazioni. Faremo tutto quanto sarà in nostro potere per proporre un’esperienza educativa di qualità, nel rispetto dei protocolli di riferimento, con la quale accompagnare i nostri bambini e ragazzi, purtroppo affaticati da questo anno segnato dal virus. 

Seguendo questa logica di desiderio di ripresa, di accompagnamento educativo e di “normalità” – per quanto possibile – abbiamo anche pensato di proporre l’esperienza delle vacanze comunitarie, limitandoci, per quest’anno, ai ragazzi delle medie e agli adolescenti.

Rispetto a questa proposta abbiamo alcune notizie certe: le date (24-31 luglio per le medie; 31 luglio-7 agosto per gli adolescenti) e il luogo (struttura Garnì Anna a Lizzola Valbondione, Bg). 

La vacanza sarà in autogestione, ma abbiamo richiesto che le pulizie quotidiane dei bagni e degli ambienti comuni vengano svolte da personale pagato, per maggiore accuratezza e sicurezza. 

Non abbiamo ancora notizie certe sui protocolli da seguire, ma sappiamo che quelli dello scorso anno non erano particolarmente rigidi (i pochi oratori che hanno proposto le vacanze non hanno avuto problemi). 

La quota prevista è di 260 € (comprendente vitto, alloggio, pulizia quotidiana della casa, a inizio e fine turno). 

La quota non comprende il trasporto: attualmente non sappiamo quali saranno le indicazioni per i viaggi in pullman. Qualora non si potesse riempire il pullman oltre un certo numero, e di conseguenza la quota individuale del trasporto risultasse troppo elevata, opteremo per il trasporto individuale (calcolando che la località non è lontanissima da Meda!). 

Infine non sappiamo ancora se dovrà essere necessario fare un tampone rapido (a carico delle singole famiglie) prima della partenza per una maggiore tutela di tutti i partecipanti. 

Ipotizziamo che entro metà giugno potremo dare indicazioni più precise su questi due temi (trasporto e tampone). 

Nonostante le incognite e pur consapevoli dei “rischi” per la salute, siamo convinti che la proposta della Vacanza Comunitaria sia un’esperienza forte e significativa per i nostri ragazzi che tanto hanno bisogno, mai come in questo momento, di riallacciare quei rapporti personali in presenza che sono stati tolti loro in questo anno. 

Da lunedì 19 aprile sono aperte le iscrizioni presso la Segreteria OSC (aperta secondo i soliti orari), versando una caparra di 100€. Vi invitiamo a prenotare per tempo perché i posti disponibili non sono molti (45 per turno). In caso di necessità, esauriti i posti disponibili, verrà creata una lista d’attesa. 

Sarà nostra premura tenervi aggiornati sugli sviluppi organizzativi e le modalità concrete delle proposte estive. Vogliamo continuare, come è nostro impegno da sempre, la nostra missione educativa a fianco delle famiglie nel modo migliore possibile! 

La diaconia della Comunità Pastorale insieme alla comunità educante